MICHELE MANCA  

Solista e membro del quartetto vocale Quartetto Urbano.

Cantante e fisioterapista, affianca le due attività in una ricerca sul suono e il movimento; conduce gruppi con il metodo “Corpo e Coscienza” (metodo Georges Courchinoux). Ha studiato canto nell’ambito della Scuola Popolare di Musica di Testaccio a Roma dove da più di 10 anni partecipa come cantante a numerosi concerti ed eventi sonori (tra cui Canto General di Theodorakis, Musica per la Libertà; Orfeo ed Euridice di Gluck, Una giornata lunga un secolo di Claudio Vedovat ei Fogli Volanti con la banda della Spmt).

Dal 95 partecipa alle ricerche di Giovanna Marini sulla vocalità popolare e sulla musica di tradizione orale italiana e participa come solista a vari concerti di canti tradizionali.

Nel 2000 prende parte alla creazione del Quartetto Urbano, quartetto vocale che presenta spettacoli di canti di tradizione orale italiani e composizioni contemporanee. L’ensemble ha pubblicato diversi album e si esibisce in numerosi concerti. (Vedi curriculum del quartetto)

Ha cantato le musiche scritte da Giovanna Marini nelle opere: L’Assemblée des femmes di Aristofane (CD Musiche di scena - NOTA), La déclaration des Droits de l'homme; e con il Quartetto Urbano nello spettacolo Animarrovescio di Adriana Borriello e nel Concerto per Leopardi.

Nel 2010 è solista nell’album di Francesca Ferri In questo mondo, Musiche per Teatro pubblicato da Zone di Musica.

 

Discografia

Musiche di scena - NOTA

Un altro modo è possibile – ZONE DI MUSICA

Mentre corre cielo e terra - ZONE DI MUSICA

Tamait di Andrea Oggioni - ZONE DI MUSICA (in La Gravosità)

D'Amanti e D'Anarchisti - ZONE DI MUSICA (in Addio a Lugano)

In questo mondo, Musiche per Teatro di Francesca Ferri- ZONE DI MUSICA

Canti gloriosi per una patria che trema di Giovanna Marini&Quartetto Urbano- NOTA

Spesso il male di vivere ho incontrato, Montale e Leopardi in musica - di Giovanna Marini&Quartetto Urbano, direzione musicale X. Rebut - NOTA